La tariffa puntuale nel quadro regolatorio

Descrizione

La copertura dei costi dei servizi di igiene urbana avviene ancora nella maggior parte dei comuni italiani con la tassa rifiuti (TARI tributo). ARERA sta promuovendo con forza il passaggio da tassa a tariffa puntuale per attuare principi di responsabilità individuale e di equità attraverso sistemi di misurazione compliance con il DM 20 aprile 2017, anche con l’obiettivo di trattare il settore rifiuti al pari degli altri settori. Dove attivata, la tariffa puntuale corrispettiva ha responsabilizzato gli utenti, ridotto la produzione di rifiuti indifferenziati e favorito l’incremento delle raccolte differenziate, trasformando il contenitore dei rifiuti in un vero e proprio “contatore”.
Il passaggio a tariffa corrispettiva è un processo complesso che richiede un nuovo patto tra gestori ed ETC con indubbi vantaggi gestionali.

Contenuti

  • La tariffa puntuale nei piani di ARERA
    • La tariffa puntuale nei piani strategici
      dell’Autorità
    • L’importanza della tariffa puntuale per gli
      obiettivi ambientali
  • Diffusione della tariffa puntuale
    • Evoluzione nazionale
    • Best practices
  • Il passaggio da tassa a tariffa: dalla teoria alla pratica
    • Principali elementi della tariffa puntuale – corrispettiva
    • Scelte politiche, tecniche e operative
  • Vantaggi del passaggio da tassa a tariffa
    • Vantaggi tecnici
    • Vantaggi regolatori
    • Vantaggi strategici